Home RICETTE Torta di rose

Torta di rose

335
0
SHARE

Ingredienti:
Per il pane:
700 g di farina 0
250 g di latte tiepido + 50 gr di acqua tiepida
1 cucchiaino di sciroppo di malto d’orzo (o miele)
80 g di lievito madre
150 g di yogurt greco
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
2 cucchiaini di sale
1 uovo per spennellare
400 g di fette di salame tagliate sottili

Procedimento:
La sera prima:
In una ciotola sciogliere il lievito madre nel latte tiepido con un cucchiaino di sciroppo di malto d’orzo, aggiungere metà della farina e cominciare sommariamente ad impastare fino a quando la farina sia assorbita. Successivamente aggiungere in quest’ordine: lo yogurt, l’acqua tiepida, l’olio, tutto il resto della farina e da ultimo il sale ed impastare bene fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Passare sulla spianatoia per lisciare bene l’impasto, formare una palla e riporla a lievitare per un paio d’ore, in una ciotola unta d’olio, coprire bene e lasciare riposare in un luogo tiepido. In seguito mettere l’impasto in frigo per tutta la notte.

La mattina seguente:
Tirare fuori dal frigo l’impasto lasciandolo sempre coperto, e fatelo acclimatare fuori dal frigo in un luogo tiepido, fino al suo raddoppio, ma anche oltre.
Oliare bene la spianatoia, trasferirvi delicatamente l’impasto lievitato e sgonfiarlo sempre delicatamente. Dividere in due parti l’impasto e stenderlo con il mattarello fino ad ottenere uno spessore di circa 3-4 mm, ricavando con il coppa pasta dei tondi dello stesso diametro della fetta di salame. Appoggiare il salame sui cerchi di impasto quindi formare le roselline.
I metodi sono due (con un effetto leggermente diverso): In modo molto semplice facendo un taglio a raggio ed arrotolando la fetta si otterrà una rosellina dalla base conica, oppure sovrapponendo leggermente 3 fette di impasto su cui è stato appoggiato il salame, arrotolando le fette tutte insieme, si otterrà un rotolino, che diviso esattamente in due, darà le due roselline con una base piatta. Procedere in questo modo fino a terminare l’impasto.
Si consiglia di formare la torta di rose su un pezzo di carta forno in modo da poterla gestire al meglio.
Decidere la grandezza della torta e la forma per crearla come più vi piace, quindi stendere un pezzo di impasto dello spessore di pochi millimetri, che servirà da base di appoggio per disporre tutte le rose via via formate, che andranno sistemate per creare il disegno della torta, come si vede nella foto. In questo caso si è scelto una base ovale e attorno alle 3 rose centrali della torta, piegare in 4 i dischi di pasta con il salame all’interno (piegando i dischi di pasta prima a metà e poi ancora a metà) disponendoli con l’apertura verso l’alto ed il salame in vista, tutto intorno alle rose per creare l’effetto centrale. Nella parte bassa bisogna semplicemente appoggiare di piatto i dischi ripieni ripiegati in 4, alternandoli a qualche rosellina.
Potete ovviamente anche cambiare sia il disegno che il tipo di ripieno, mettendo ad esempio del formaggio o un altro salume a piacere, ma con altri ripieni perderà un pò “l’effetto rosa”.
Una volta formata la torta di rose, lasciarla lievitare per un’oretta circa in forno spento al riparo da correnti d’aria. Trascorso il tempo della seconda lievitazione, spennellare con l’uovo e cuocere la torta di rose in forno caldo a 170-180 gradi per circa 30 minuti. Sfornate e se possibile servitela ancora calda.

Ricetta realizzata durante l’incontro “Assaggia che bontà – Il Buono del Piemonte” del 27.11.2017 dalla Dott.ssa Grimaldi Anastasia, Biologa Nutrizionista specialista in Biochimica Clinica.