Home DOCG GAVI

GAVI

219
0
SHARE

index-5.php index-4.php

Gavi
Sistema di qualità: DOCG
Categoria merceologica: Vini
Prodotto nelle province di: Alessandria

CARATTERISTICHE DEL VINO
Il cortese, dal quale trae origine il Gavi DOCG, è un vitigno di origini molto antiche del quale però si hanno notizie risalenti soltanto a pochi secoli fa. Infatti, la prima descrizione abbastanza dettagliata dell’uva Cortese si trova nella ampelografia dei vitigni coltivati in territorio piemontese compiuta dal Conte Nuvolone, vicedirettore della Società Agraria di Torino, pubblicata nel 1798.
Gli ultimi due decenni hanno parzialmente modificato l’immagine di questo vino, scomponendolo in diversi vini. Oggi il Gavi non è più considerato un vino bianco fresco e leggero da bere solo giovane, salvo che nella tipologia frizzante. In effetti, anche se l’uva cortese non è una grande produttrice di zuccheri e quindi i vini raramente hanno alte gradazioni, il miglioramento delle tecniche viticole ed enologiche (compresa una vendemmia tendenzialmente più tardiva) hanno rivelato una capacità di questo vino di conservarsi.
Se da giovane il vino è fragrante, con note di fiori bianchi e di agrumi, nel tempo acquisisce complessità e sentori minerali, ben sorretti da un’acidità sempre piuttosto pronunciata. Anche per queste caratteristiche si presta bene alla spumantizzazione. Lo spettro dei profumi può essere ampio ma sempre delicato e mai invasivo, senza essere né un vino aromatico né un vino troppo alcolico.
Questo gradevole vino viene prodotto con sole uve cortese in una ristretta zona collinare della provincia di Alessandria nei Comuni di Bosio, Capriata d’Orba, Carrosio, Castelletto d’Orba, Francavilla Bisio, Gavi, Novi Ligure, Parodi Ligure, San Cristiforo, Serravalle Scrivia, è stato riconosciuto con la DOCG già nel 1998 e recentemente il D.M. 14 ottobre 2010 ha ulteriormente specificato le caratteristiche delle :diverse tipologie di Gavi:
“Gavi” o “Cortese di Gavi” Tranquillo
• colore: giallo paglierino più o meno intenso;
• odore: caratteristico, delicato;
• sapore: secco, gradevole, di gusto fresco ed armonico.
• titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5% vol.;
“Gavi” o “Cortese di Gavi” Frizzante
• colore: giallo paglierino più o meno intenso;
• odore: fine, delicato, caratteristico;
• sapore: secco, gradevole, di gusto fresco ed armonico.
• titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5% vol.;
“Gavi” o “Cortese di Gavi” Spumante
• colore: giallo paglierino più o meno intenso;
• spuma: fine e persistente;
• odore: fine, delicato, caratteristico;
• sapore: armonico, gradevole. E’ consentita l’immissione al consumo delle seguenti tipologie di sapore: dosaggio zero, extra brut, brut, extra dry, nel rispetto dei limiti di zucchero previsti dalla normativa comunitaria.
• titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5% vol.;
“Gavi” o “Cortese di Gavi” Riserva
• colore: giallo paglierino più o meno intenso;
• odore: fine, delicato, caratteristico;
• sapore: armonico, secco, gradevole;
• titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11% vol.;
• invecchiamento: 12 mesi, di cui 6 in bottiglia.
“Gavi” o “Cortese di Gavi” Spumante Riserva metodo classico
• colore: giallo paglierino più o meno intenso;
• spuma: fine e persistente;
• odore: fine, delicato, caratteristico;
• sapore: armonico, gradevole. E’ consentita l’immissione al consumo delle seguenti tipologie di sapore: dosaggio zero, extra brut, brut, extra dry, nel rispetto dei limiti di zucchero previsti dalla normativa comunitaria
• titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11% vol.;
• invecchiamento: 24 mesi, di cui 18 mesi di permanenza sui lieviti in bottiglia

ABBINAMENTI CONSIGLIATI
Stupendo come aperitivo se degustato freddissimo a 6°-8°C, a tavola, ad una temperatura di 12° C, è il perfetto “food wine” tra i bianchi. Splendido con il pesce ma ottimo pure con la focaccia, con antipasti a base di frutti di mare, di carni delicate e di verdure. con i primi della tradizione piemontese come i ravioli di magro e i tajarin al tartufo, con i formaggi poco stagionati e con tanti altri cibi, compreso un panino con il salame o la famosa “testa in cassetta” di Gavi, un insaccato fatto con parti della testa del vitello.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here